Bernie

OK, ho dato $125 alla campagna presidenziale di Bernie Sanders. Più $12,5 ad un gruppo di attivisti che si chiama ActBlue che gestiscono le donazioni anche per altri progetti “Democrats”. Dopo aver completato il versamento, vengo indirizzato ad una pagina dove chiedono, se si vuole rispondere, perchè ho dato dei soldi. Ho dichiarato che condivido il manifesto politico di Sanders ma anche che voglio fare un dispetto ai conservatori. (Conservative pundits) Poi mi hanno chiesto di partecipare ad un sondaggio del DSCC Democratic Senatorial Campaign Committee per capire quali sono gli argomenti che mi premono di più nella campagna elettorale, poi mi hanno chiesto di mettere il mio nome nella lista ufficiale dei supporters della campagna Sanders ed infine mi hanno chiesto se ed in che modo posso contribuire alla campagna elettorale e se voglio fare il volontario.

Credo sia plausibile ipotizzare che io stia infrangendo qualche regola relativa al fatto che io sono un turista con un visto da turista in un paese che mi ospita per un determinato numero di giorni all’anno e che probabilmente non sono tenuto e forse neppure tollerato a dare soldi ad un candidato delle presidenziali. Ci deve essere qualche regola che impedisce ad un cittadino di uno stato estero di sponsorizzare un candidato, basta pensare a come sono ossessionati dal fatto che forse Putin ha messo il naso nelle presidenziali del 2016.

Ho acquistato una macchinetta elettrica che pompa acqua in una narice e la aspira dall’altra. L’ho vista in televisione, la vendono in una catena di farmacie ed io soffro di sinusite, ho spesso mal di testa perchè ho il setto nasale deviato. L’acqua mista a sale marino invece di scorrere agevolmente da una narice all’altra mi è finita in gola, mi ha tappato le orecchie, l’ho rigettata nel lavandino, sul pavimento, ho tossito ed ho rischiato di annegare. Però adesso forse respiro meglio.

O forse l’acqua ha raggiunto parti vitali del mio cervello ed in realtà sono in sala di rianimazione al Lenox Hill e sto sognando di scrivere cazzate sul Blog. Comunque anche Miriam ha provato la macchinetta ed è stata una scena esilarante, ha davvero rischiato di morire.

This entry was posted in All possible crap. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published.