Prima vacanza in tempi di COVID.

Ed ecco il riassunto, o se si vuole l’immagine più sinificativa, caratterizzante i 4 giorni oltremare. Il traghetto per la Corsica era vuoto, sia all’andata che al ritorno, il distanzamento sociale un ricordo, solo i negozianti ed i camerieri indossano la mascherina, gli abitanti locali nemmeno per idea. Nella foto una delle irresistibili derrate alimentari acquistate prima di salire a bordo, nel caso fosse venuta fame durante la traversata del ientro. E’ nota l’esistenza di un brand di biscotti che si chiama Belin, ma il Belinbox mi mancava.

Uscendo dal porto ho seguito le indicazioni stradali per prendere l’autostrada A7 per salire a Basaluzzo. Sull’elicoidale il cartello “A7 MILANO” è sbagliato, ovvero invece di mandarti a sinistra, verso il casello di Genova Sampierdarena, ti manda a destra, verso ponente, Ventimiglia, la Francia e poi Spagna e Portogallo. A chi potrei segnalare l’errore che probabilente manda i turisti stranieri a perdersi ? Al nuovo vescovo di Genova che potrebbe invocare la distruzione all’autore dell’errore, ai suoi colleghi, parenti, amici. E mettere un cartello con la freccia nella direzione corretta.

La webcam di Brignole è di nuovo in tilt. Nei prossimi giorni sostituirò il router, forse è lui che da i numeri.

Ieri sera a Basaluzzo un temporalino da discount ci ha lisciati, solo 2 millimetri di accumulo. Vedendo le grandinate che succedono in questi giorni probabilmente non dovrei lamentarmi.

This entry was posted in All possible crap. Bookmark the permalink.

One Response to Prima vacanza in tempi di COVID.

  1. budoro says:

    mannix potrebbe fare coppia con i tuoi mitici sci di un tempo …. i ”BELAN” …

Leave a Reply

Your email address will not be published.