The Marathon Man.

Premessa. Il Maratoneta, film con Dustin Hoffman di qualche anno fa, aveva delle scene girate in un posto dove vado spesso a passeggiare.

Dal sito web Film Location.

Su una di quelle panchine che si intravedono ai lati della scala talvolta mi siedo aspettando che Miriam termini il suo secondo giro del lago. Miriam compie due giri a passo veloce, io ne faccio uno a passo di bradipo e dopo vedo a pallini e mi devo fermare. E’ li che mentre aspetto che Miriam ritorni, conto le Radiciables versus le Unradiciables con la specifica app.

In questo edificio sul lato sud del lago avvengono le scene finali del film dove il cattivo muore, se non ricordo male. In genere le porte e le finestre sono sbarrate e dunque non si vede cosa c’é dentro. Oggi invece una anta del portone era aperta, non si poteva entrare per la presenza di una griglia ma ho potuto sbirciare l’interno.

Un motore elettrico con una girante per acqua, almeno cosí mi pare ed avrebbe senso perché il Reservoir creato nel 1860 serviva come riserva d’acqua per la cittá, adesso non serve piú ed é rimasto il lago di quasi 4 milioni di metri cubi di acqua. A guardare bene mi pare che il motore sia d’epoca ma devo chiedere ad un esperto di pompe. Astenersi 0i9i99iiii doppio senso. (la sequenza di caratteri o, i e 9 é perché ho intravisto un animaletto che si aggirava tra i tasti ed ho dovuto schiacciarlo, hai visto mai che mi fulmina la tastiera ?)

Altrettanto vecchio e superato mi sembra quello che potrebbe essere un quadro elettrico che magari serviva per gestire la pompa e le valvole. Mi sto inventando tutto ma mi sembra ragionevole.

This entry was posted in All possible crap. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published.