Surreale

E’ surreale sentire come molti politici del mondo negano i cambi climatici e poi leggi che le stazioni meteo nell’Artico stanno scomparendo perchè il ghiaccio si scioglie e queste affondano nel mare. C’è chi dice che Trump è andato in Inghilterra per dar loro un ultimatum. Uscite dall’Europa in fretta altrimenti finirete schiacciati con l’Europa, perchè io la sto per schiacciare. Cugini francesi, il vostro orrendo Champagne ve lo potete sparare a pressione nel culo, berrete quello della California. Noi Italioti ormai siamo avviati alla distruzione, si salveranno solo i monumenti più antichi.

In questo quadro generale di incertezza, forse i miei alberi di Basaluzzo sopravviveranno a me. Ho invece forti dubbi sull’ecosistema della Pozzanghera. In teoria le carpe hanno una aspettativa di vita tre volte superiore alla mia, ma il destino della Pozzanghera in quanto tale è di prosciugarsi, e con essa le piante le rane e le carpe. Sono un po’ dispiaciuto per il mio orticello, ma per il resto non me ne potrebbe fregare di meno; il picocazzo è una unità di misura ormai macroscopica rispetto alle mie esigenze. Non ho figli e dunque il mio DNA con me finisce e nessun umano se lo porterà a spasso per il mondo. Sono un pessimo Cristiano, non contribuisco a riempire il pianeta con tanti piccoli mini-menada che contribuirebbero a bruciarne le risorse fino all’estinzione.

E’ anche surreale quando mi passo un dito sulla parte del mento che ha perso sensibilità. Mi prude ma se mi tocco non sento nulla. Ma allora perchè prudere, se il nervo mascellare sinistro è fuori servizio ? Cos’è, uno scherzo, una provocazione ?

Ed ora questo.

Ancor più inquietante di Donald e di quel cretino di Salvini, questa foto che mi ha trasmesso la webcam nel mio ufficio. Quando, durante le ore notturne, rileva un movimento, scatta una foto e me la manda per email. Spesso scatta foto dove si vede un biancore dato da qualche ragno che cammina sopra i sensori, attratto dall’infrarosso. E fin qui, ci siamo.

Ma questa foto delle 5 del mattino ? Analizzo: entra luce dalle finestre, una luce che viene da fuori singola ed improvvisa altrimenti non verrebbe notata. La luce lascia una striscia perchè ho le tende abbassate. Le ombre sul muro sono, da destra verso sinistra, la stampante con sopra un bicchiere, il monitor con il profilo di una finestra, la lampada sopra la scrivania, un vaso di fiori, l’obiettivo della Brignole-cam, due schienali di altrettante sedie, il tavolo.

Luce forte, dicevo, come un lampo, un laser, una luce molto intensa perchè tra me e la prima abitazione ci sono almeno 250 metri.

Potrebbe venire da una finestra del grattacielo “Ex SIP”. Infatti traguardando l’ombra del vaso sul muro, si vede questo:

Il fascio di luce verrebbe da un piano alto del “SIP” oppure da zona Castelletto, o sopra via Napoli, o dalla collina ancora più lontana.

Sospetto che sia qualcuno con un laser di quelli illegali che sembrano penne e poi bruciano gli occhi dei figli. Costui gioca e casualmente dirige il fascio di luce ad minchiam ed ha preso la mia finestra. Oppure sono gli alieni, sanno che io sono molto intelligente e mi cercano. Ehi, cazzari ! Io di notte sono a casa che dormo.

This entry was posted in All possible crap. Bookmark the permalink.

2 Responses to Surreale

  1. Anonymous says:

    potrebbe essere un raggio di sole che si riflette/rifrange su un vetro del grattacielo sip di fronte ?? .. il mistero m’intriga mannix !!!!

    sempre tuo budoro !!!!!!!!!!!!!!!!!

Leave a Reply

Your email address will not be published.