Carpe 2018

I colori sono abbastanza esagerati, la foto originale era smunta e l’ho aggiustata, la Carpa infatti sembra del colore di un evidenziatore. Si nascondeva sotto le piante ma non è scappata vedendomi, sembrava quasi incuriosita. No, quest’ultima annotazione è una cazzata, probabilmente non mi vedeva perchè ero immobile.

Se la prima foto era taroccata, questa lo è ancora di più. Ma si vedono due pesci della leva 2018 di cui uno ha una colorazione davvero curiosa. Spero di riuscire a scattare foto migliori nelle prossime settimane usando la macchina fotografica.

Questo è il contatore oggi alle ore 12:40. Legge 36 metri cubi, 2 ettolitri, 0 decalitri, zero litri e 8 decilitri. Oppure 36.200,8 litri.

Invece questa è la punta della Q1, ossia la quercia di Central Park che è più cresciuta rispetto alle altre 4. Ad occhio direi che misura più di tre metri di altezza. Ci sono molte querce nei dintorni e la loro ripresa vegetativa varia tantissimo da pianta a pianta, alcune sembrano morte, altre hanno le foglie già abbondantemente sviluppate. Altre, come questa, sta iniziando a svolgere i getti. Devo ricordarmi di scrivere più spesso annotazioni botaniche così intelligenti ed acute, aumentano leggermente la mia autostima almeno fino a quando vado a dormire.

E per terminare questa modestissima presentazione di foto brutte e già viste, ecco il Dawn Redwood che inizia lentamente a crescere. Anche le due cugine che nelle ultime settimane hanno faticato a dar segni di ripresa, sembrano in discreta salute.

This entry was posted in All possible crap. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published.