Nel frattempo.

Clicca

Aprile 2010; per raggiungere gli USA abbiamo dovuto aggirare il pennacchio di ceneri del vulcano Eyjafjöll passandoci a nord. Intanto ho dovuto fare un copia incolla del nome del vulcano perchè non me lo ricordavo e non saprei scriverlo senza sbagliarlo 50 volte, poi non ho neppure la O con i puntini in tastiera e mi sono dimenticato come farlo con i codici ASCII.

Ho sicuramente scritto ampiamente di questo episodio ai tempi, ma oggi ho scaricato un editor migliore di quello che ho utilizzato finora sul computer di Genova, ha una funzione che accentuail contrasto senza stravolgere la foto. Questa è una delle infinite foto che scattai dal finestrino dell’aereo, ritoccata con il nuovo editor. Mi compiaccio di tutto questo.

Update PHP. Ho scritto all’assistenza Aruba. Mi ha risposto dopo poco un tecnico che mi ha scritto una clamorosa superscazzora brematurata dove si legge di migrazioni manuali su Linus, upgrade del software, modifica del contratto, la sbiliguda bilaterale. Non ho sostanzialmente capito un cazzo ad eccezione che la risposta è un copia-incolla preso da qualche manuale di uso e manutenzione di una industria chimica coreana. Umiliato e rassegnato ho aperto il primo link incluso nel Guerra e Pace del PHP ed ho notato che per aggiornare il proprio PHP – che non so ancora bene cazz’è – basta accedere ad una paginetta di configurazione e cliccare su un bottone che indica una versione più aggiornata. Così ho fatto ed ora apparentemente WP è soddisfatto, tutto sembra girare regolamente. Ma non può essere filata così liscia. Ho sicuramente alterato quache equilibrio precostituito, mi aspetto a breve il collasso del sistema solare in un buco grigio-nero, finiremo tutti inglobati in una galassia lontana, rumorosa e di modesta bellezza, e sarà solo colpa mia.

This entry was posted in All possible crap. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published.