Non è tempo di bilanci.

Inizia la fase 2bis, o 3A, whatever. Il bilancio di verifica inizia a segnare un trend negativo della gestione di questo isolamento forzato. L’umore scende, l’equilibrio mentale declina, inizio anche a sentire gli effetti sul fisico come inaspettati periodi di malessere diffuso, senso di fastidio, insofferenza come se stessi covando un malanno stagionale.

Questo potrebbe essere l’avvio di una prima fase ondulatoria dall’inizio del lockdown, o qualcosa del genere. Redigere un budget o previsione a finire è impossibile, anche perchè nessuno conosce i tempi del fine esercizio. Non esiste algebra o partita doppia applicabile alla fattispecie.

Almeno piove. Una fase piovosa prolungata a fine Maggio è un toccasana in previsione dell’inevitabile sequenza di ondate di caldo estive che spero arrivino il più tardi possibile. Potrebbe essere una estate superbamente di merda per somma di problemi, spero di no.

This entry was posted in All possible crap. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published.